Circumnavigando, il Festival Internazionale di Teatro e Circo

Tra i primi Festival di Teatro di Strada e Circo Contemporaneo sorti in Italia e da sempre in collegamento con le maggiori realtà internazionali, Circumnavigando, organizzato dall'associazione genovese Sarabanda, in sedici anni di vita è riuscito a diventare punto di riferimento e specchio delle avanguardistiche tendenze europee e mondiali. Anche nel 2017 la manifestazione torna, dal 26 dicembre al 7 gennaio 2018 (ma con alcune anteprime di cui parleremo nell'ultimo paragrafo), per regalare ai genovesi un magico Natale e uno straordinario Capodanno.“

Il Festival ambasciatore all'estero di Genova
Il Festival è ambasciatore all’estero di Genova e della Liguria venendo invitato a forum internazionali, come Focus Circus di Parigi (FR) o la Plataforma Rio 2012 (Brasile), e partecipando a progetti europei, dove il confronto con realtà mondiali lo rende membro attivo nel settore, e in grado di portare nuove possibilità di lavoro e scambio. Si conferma così un forte vettore attraverso cui il pubblico assiste a processi culturali in ascesa, con contaminazioni artistiche e geografiche.

Grow up: gli spettacoli
Una manifestazione esplosiva che per questa edizione presenta un significativo sottotitolo: grow up (crescita), filo conduttore degli spettacoli e mission di Circumnavigando fin dalla sua nascita. La programmazione, come ogni anno, prevede spettacoli a pagamento e gratuiti, e include alcuni tra i migliori nomi del panorama circense contemporaneo.
Numeri di circo contemporaneo, giocoleria, acrobatica, teatro, danza, ginnastica, circo tradizionale e tanto altro, per un'edizione ancora una volta unica nel suo genere, che saprà catturare il pubblico di ogni età, trasportandolo in una realtà fantastica, tra stupore e meraviglia.

Le anteprime
Il 7 dicembre al Teatro dell’Archivolto con “Les idees grises” della Compagnia Barks, spettacolo ispirato al concetto di acrobazia; l’8 dicembre al Teatro Akropolis con Jessica Arpin e il suo “Kalabasi”, che presenterà le avventure di una giovane donna straniera innamorata dell’Italia; il 9 dicembre nuovamente all’Archivolto con Sandrine Juglair e “Diktat”, interessante fusione tra circo e teatro; il 16 dicembre al Teatro dell’Arca, Casa Circondariale di Marassi, con “Xstream” della Compagnia blucinQue, in collaborazione con Fondazione Cirko Vertigo.