IL COMUNICATO STAMPA DELLA FAMIGLIA DEL CIRCO BORMANN

Abbiamo perso ieri sera, in condizioni tragiche, una delle nostre giovani femmine tigri. Si chiamava mevy ed era di 18 mesi. Questo evento ha sconvolto la nostra famiglia e gli abitanti del 15 esimo distretto. Siamo devastati. Comprendiamo la paura che la fuga di mevy possa provocare e siamo profondamente dispiaciuti per i problemi provocati.

Ieri sera, intorno alle 18, Eric Bormann il direttore del circo e responsabile delle tigri stava per pulire la gabbia. Ha fatto entrare mevy in una camera di sicurezza. E ' allora che ha scoperto che una delle porte del Portello, di solito condannata, era spalancata. La tigre è scappata. Eric Bormann ha cercato di l'e di farla tornare. Di fronte alla fuga della belva, ha deciso di proseguire sulla strada pubblica con l'arma che la legge lo obbliga a detenere.

L' uso di un fucile ipodermico è stato rapidamente eliminato, giudicato troppo rischioso visto il tempo di azione di questo metodo. Prima di tutto, abbiamo dovuto garantire la sicurezza del pubblico.

Senza esitare, e nonostante l'immenso dolore di abbattere un animale nato nel nostro circo, abbiamo preso le nostre responsabilità. Un gesto terribilmente doloroso, ma necessario per Eric Bormann, che è riuscito a neutralizzare l'animale in una decina di minuti.

L' amore degli animali è il cuore del nostro mestiere, e questo da 8 generazioni che il circo esiste e 40 anni che siamo stati installati a Parigi. Il loro benessere è sempre stato al centro delle nostre preoccupazioni. E ' con passione che lavoriamo ogni giorno con loro, che li vediamo nascere, i neonati con il biberon, e che viviamo quotidianamente con loro. Il rispetto degli animali e la sicurezza dei nostri spettatori sono sempre stati i nostri motori. Eric Bormann, il proprietario del circo, è membro dal 2012 della Commissione Nazionale Consultiva per la fauna selvatica prigioniera del Ministero della transizione ecologica e solidale. Egli ha sede in formazione per il rilascio dei certificati di idoneità a possedere un animale protetto dall'allegato della convenzione di Washington.

Gli attacchi di alcune associazioni di difesa dei diritti degli animali sono oggi offensivi per la nostra famiglia. Le nostre nove tigri sono tutte nate al circo. Offriamo loro una qualità di assistenza di cui siamo orgogliosi, mentre la tigre è una specie in via di estinzione in ambiente selvaggio.

Il nostro recente insediamento nel 15° Distretto è stato oggetto di un accompagnamento in materia di sicurezza da parte della Prefettura di polizia di Parigi con cui lavoriamo in mano per garantire ai residenti e agli spettatori una massima sicurezza.
Il guasto del sistema di sicurezza è un fatto estremamente raro nel mezzo del circo. Non è stata scartata nessuna pista, compresa quella della cattiveria.
Stiamo lavorando con le forze dell'ordine e stiamo mettendo in atto tutti i mezzi per far luce su questo terribile evento e portare il nostro concorso pieno e intero all'indagine che sarà avviata dalle autorità competenti. Ci riserviamo il diritto di intraprendere azioni legali in base alle conclusioni.

Ringraziamo tutti coloro che si mobilitano per ci e ci la loro amicizia e la loro fiducia.

Il circo bormann desidera oggi riprendere le sue attività e ritrovare la serenità per continuare ad offrire ai bambini e ai più grandi la gioia e la scoperta di numeri che sono la nostra ragione di vita.

Eric Bormann
Alexandra Bormann