Ballerine, acrobati e colori: CirCuba raddoppia. Show a Roma fino a Carnevale

Il circo nazionale di Cuba concede il bis con repliche fino al 18 febbraio

Ballerine, acrobati e colori caraibici alla conquista di Roma: il circo nazionale di Cuba registra il sold out e raddoppia gli appuntamenti. Lo show più acclamato della Capitale annuncia una proproga fino al 18 febbraio.

I cinquanta artisti più talentuosi dalla scuola di circo de L’Avana concedono il bis, in attesa del doppio appuntamento con la Fiesta Cubana di Carnevale del 10 e del 13 febbraio. Due serate uniche ed irripetibili, inaugurate da uno spettacolo speciale e seguito dai classici balli latino americani. Balli e si festeggiamenti fino a tarda notte con tanta musica dal vivo: rumba, merengue, cha cha cha e salsa. E poi tanto divertimento e animazione per una notte in famiglia da non dimenticare. Per tutti i partecipanti spumante, e tante sorprese.

In via Cristoforo Colombo, angolo via Oceano Pacifico, ritroviamo quindi fino al 18 febbario i due protagonisti dello show, due simpatici personaggi comici che partono per l’isola e atterreranno in mondo magico di colori, ritmo e allegria. Troviamo, nel circo cubano, la tecnica acrobatica Sovietica, rivisitata grazie all'influenza della cultura afro-cubana, spagnola e latina che lo rende speciale e naturale con la sua musica e la danza. Dopo la rivoluzione nell’epoca di riavvicinamento tra Cuba e l'Unione Sovietica, il Circo di Mosca, riconosciuto in tutto il mondo, ha fatto il suo debutto nel repertorio acrobatico cubano. Oggi, il circo ha una sua identità basata sulle caratteristiche del suo popolo. Se la maestria acrobatica si è chiaramente ispirata al circo russo, la sua forma contemporanea è più focalizzata sulla cultura afro-cubana. Ma c'è anche l'influenza della Cina.

Una vera e propria colonna sonora di ritmi tipici suonata dal vivo da un’orchestra locale e cantata dalla doppia voce di due cantanti con uno straordinario corpo di ballo, tutti provenienti dalla scuola di stato Compagnia de l’Havana, sorprenderà il pubblico con un vero e proprio show intenso carico di fascino, calore, ritmo e bravura artistica.

Le performance sono sorprendenti: i numeri del trapezio sono modificati, al posto della tradizionale altalena, si usano dei grandi elastici, che danno agli acrobati le sembianze di veri e propri proiettili umani. Atleti che saltano e atterrano dopo aver eseguito evoluzioni mortali su una piccola sbarra di legno e ancora straordinarie contorsioniste appese al cerchio aereo per i capelli.
Altri atleti al salto della corda, uno dei giochi ancora oggi praticato dai bambini cubani e di tutto il mondo, effettueranno salti mortali da rabbrividire! Altri ancora salteranno dall’altalena russa atterrando su una rete a cinque metri dalle teste degli spettatori.


Commenti