Il ritmo di CirCuba ancora a Roma

Il circo latino americano resterà nella Capitale fino al 18 febbraio e a Carnevale in arrivo due serate speciali di Gran Fiesta Cubana

Dopo gli ultimi due week end soldout, CirCuba (situato nei pressi di Euroma2) a grande richiesta aggiunge altre repliche a Roma dove resterà fino al 18 febbraio. Un grandissimo successo di pubblico lo ha decretato come uno degli spettacoli più applauditi della stagione. Per l’occasione la direzione ha anche deciso di organizzare due serate davvero speciali con la Gran Fiesta Cubana di Carnevale. Due serate uniche irripetibili in programma sabato 10 e martedì 13 febbraio alle ore 21. Si comincia con uno spettacolo speciale per poi proseguire con balli e festeggiamenti fino a tarda notte con tanta musica dal vivo (rumba, merengue) e con alcuni deejay dei caraibi che mixeranno le più belle melodie latine americane. E poi ancora tanto divertimento e animazione per una notte in famiglia da non dimenticare. Per tutti i partecipanti spumante e tante sorprese. Tra le tante soddisfazioni per gli artisti giunti per la prima volta nel nostro paese c’è anche quella di aver potuto proporre uno spettacolo per Papa Francesco nell’Aula Paolo. Lo show è composto da un cast di cinquanta artisti provenienti dalla più famosa scuola di circo de L’Avana.

Tutti condivideranno il palcoscenico sotto lo chapiteaux e inviteranno il pubblico a celebrare con gioia e buon umore l’ingresso in questa isola ricca di allegria e bellezza naturale conosciuta al mondo per il suo splendido mare e per la sua musica. È proprio attraverso la musica, la danza, il canto e il circo che questo show prende forma con dodici suggestivi quadri. I protagonisti dello show sono due simpatici personaggi (comici) che decidono di partire per quest’isola e una volta entrati in aereo ed essersi allacciati le cinture di sicurezza atterreranno in un mondo magico di colori, ritmo e allegria. Tutti gli interpreti sono dotati di grandissimo talento al punto da cambiare il modo di eseguire il numero del trapezio, rendendolo più spettacolare non usando la classica altalena ma dei grandi elastici, che danno agli acrobati le sembianze di veri e propri proiettili umani e tutto soltanto illuminato dalla luce “nera”. Una performance fantastica al pari di quella eseguita dagli atleti capaci di saltare in aria e rinterrare dopo aver eseguito delle evoluzioni mortali su una piccola sbarra di legno, oppure come quelle delle magiche contorsioniste appese su dei cerchi aerei. Questo e molto altro è CirCuba.