Nella nuova sede del CEDAC la mostra documentale dedicata ai 250 anni della storia del circo

Il CEDAC in occasione dell'inaugurazione dei nuovi spazi sabato 21 aprile 2018 presso il Magazzino 1 in via S. Teresa, 12, Verona, ha allestito la mostra documentale dedicata ai 250 anni della storia del circo, la quale sarà aperta al pubblico fino al 5 maggio 2018 presso gli spazi espositivi al 1° piano del Magazzino 1 (Ex magazzini Generali). In particolare il giorno dell'inaugurazione la mostra sarà visitabile partire dalle ore 10.00 con la guida degli organizzatori.

La mostra, che si inserisce nei festeggiamenti del 250esimo anniversario della nascita del circo, convenzionalmente fissata nel 1768 ad opera del cavallerizzo inglese Philip Astley (Newcastle-under-Lyme, 1742 – Parigi, 1814), è stata realizzata grazie alla collaborazione con il Museo of Circus Arts di San Pietroburgo, il  Museo della Giostra di Bergantino e dell’Archivio di Stato, il quale ha concesso l’esposizione locandine e pratiche autografe di note compagnie ottocentesche. Dall'archivio CEDAC invece sono state selezionati, grafiche, incisioni, articoli, libri di pregio che testimoniano  l'evoluzione di questa tradizione.

L'evento si inserisce in occasione dell’annuale celebrazione della Giornata Mondiale del Circo, manifestazione istituita dalla Principessa Stephanie di Monaco, per celebrare a livello internazionale la centenaria tradizione del circo.

Il programma dell'inaugurazione prevede la presentazione alle ore 11.00 del volume Al circo, non solo salti mortali, di Giancarlo Cavedo, circense DOC, che ha messo nero su bianco, la storia e tanti aneddoti di un’intera vita consacrata all’arte della pista; e a seguire alle ore 11.30 verrà proiettato per la prima volta a Verona il film La Meravigliosa avventura di Antonio Franconi, alla presenza del regista LUCA VERDONE, interpretato da Massimo Ranieri, Orso Maria Guerrini e Sonia Aquino.

L’evento è aperto al pubblico fino ad esaurimento posti.

Per informazioni: scrivere a segreteria@articircensi.org
o telefonare al 045-8202010

Commenti