Susa, scritte contro il Circo Martin

SUSA – Parcheggiando vicino a dove si trova il Circo Martin ho visto nella giornata di ieri queste scritte e mi ha fatto male al cuore, perché io oltre ad aver portato mia figlia di tre anni e mezzo, Martina, domenica scorsa, la porto anche il pomeriggio dopo l’asilo per vedere non solo gli animali esotici, ma anche le galline, i pulcini, le oche, la nutria, i micetti che girano tranquilli nella prossimità della recinzione.

Ognuno può manifestare il proprio dissenso ma a viso scoperto, in modo civile e lontano da dove i bambini passano e chiedono ai genitori perché quelle persone che i giorno precedenti avevano riempito cuore e mente di sogni ora dovrebbero morire.

I bimbi a loro malgrado sono già sottoposti a tanta violenza, perché accanirsi così i componenti del circo hanno anche loro dei bimbi. Mettetevi nei loro panni soprattutto non pensate alla loro sofferenza vedendo che qualcuno vuole mandare a morte papà, mamma, zia, zio, ecc..non lo so!!


Commenti

  1. gli unici che dovrebbero morire sbranati da leoni sono gli animalisti schifosi

    RispondiElimina

Posta un commento