Ultima tappa del Cirque Bidon in Bassa Romagna

Da sabato 4 a mercoledì 8 agosto gli spettacoli del Cirque Bidon arrivano a Conselice. La carovana arriverà in città venerdì 3 agosto e rimarrà nell’area del palazzetto dello sport per dare vita
a diverse esibizioni dalle 21.30.

La compagnia, guidata da François Rauline (detto François Bidon) porterà in scena, o meglio "in pista", lo spettacolo “Entrez dans la danse!”, che lancerà in orbita i sogni del pubblico e degli attori. Sarà un viaggio in cui il teatro si mescola alla danza e al circo e la comicità alla poesia.

Il circo ha raggiunto l’Italia a inizio giugno a bordo delle carovane della compagnia, trainate da cavalli, per attraversare la provincia di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna e Bologna al ritmo di 25/30 km al giorno. Tra le tappe che la carovana toccherà in questo tour ci sono anche alcuni Comuni della Bassa Romagna, come Cotignola, Alfonsine, Fusignano e Conselice.

Il costo dei biglietti è di 15 euro intero e 10 euro ridotto (da 4 a 13 anni compiuti). Per i bambini sotto i 4 anni l’ingresso è gratuito. È possibile acquistare i biglietti in prevendita su www.vivaticket.it oppure in biglietteria da un’ora prima dello spettacolo. La biglietteria è aperta dalle 20.30.

La tournée estiva 2018 di Cirque Bidon in Emilia-Romagna è organizzata da Ater - Associazione Teatrale Emilia Romagna, con Festival Tutti Matti per Colorno e Teatro Necessario, e la collaborazione di tutte le amministrazioni locali che ospitano la compagnia.

La regia è di François Rauline. Lo spettacolo è realizzato con il sostegno della Drac Centre-Val de Loire, la Région Centre-Val de Loire e il Centre des monuments nationaux.

Teatro d’arte e di poesia, il Cirque Bidon nasce in Francia negli anni ’70, in netta controtendenza rispetto al circo tradizionale, quello degli animali esotici e delle grandi famiglie circensi. Poco dopo, François arriva in Italia con i primi amici e artisti e, con il suo mix di teatro, acrobazie, musica dal vivo e clownerie, dà vita a una forma di circo inedita per il nostro paese e ancora oggi fonte di ispirazione per molti artisti che praticano circo contemporaneo.

Commenti