Breaking News

UN GRANDE ESEMPIO DI PROFESSIONALITA' E DI AMORE PER IL CIRCO


Dopo appena un anno e un mese da un delicato intervento chirurgico, Sara Mateva ha mantenuto gli impegni con sé stessa ed è riuscita a ritornare in pista con il suo numero al filo teso.

Tredici mesi di speranza ma anche di tante sofferenze mentali e fisiche. Sara, artista bulgara ma oramai italiana d'adozione, ha dovuto contrastare anche il parere dei medici che le consigliavano di cambiare disciplina. "Niente più filo - le avevano detto - e niente più cinghie aeree".

Ma Sara Mateva è un artista di circo e chi ottiene grandi performances in questo mondo non si ferma mai e non ha paura di niente e di nessuno. Così ha cominciato lunghi mesi di dolorose sedute di fisioterapia riuscendo, pian piano, a far ricredere gli stessi sanitari.

A fine agosto è quindi ritornata a strabiliare sul "suo" filo e nel circo di famiglia, il Coliseum Sandra Orfei di Claudio (suo marito) e Franco Vassallo. Lo ha fatto in Sicilia, terra in cui da diversi anni il suo circo sta avendo un notevole successo.

Grandissima Sara, sei un vero esempio per tutti. Tanti sacrifici occupandoti di altro nel circo e svolgendo anche il ruolo di mamma e moglie. Un esempio da seguire. per questo sei stata premiata. Quel numero al filo era e rimane tuo. E adesso aspettiamo che tu riprenda a volteggiare, alle cinghie, con le tue leggiadre ali di angelo.

DI PIETRO MESSANA




05/09/2016