NOTIZIE RECENTI

Multati gli artisti dello show in piazza

Dopo la pubblicazione nei giorni scorsi del nostro articolo sul Crazy Show, anche la Gazzetta Del Sud, giornale della piana di Reggio, ieri ha riproposto il nostro articolo firmato da Clemente Corvo.
Vi proponiamo qui di seguito l'articolo integrale:

Coda polemica perla manifestazione di una settimana fa.
Ha una coda polemica la manifestazione di una settimana fa in piazza l Maggio, uno spettacolo
per bambini che sta registrando diverse tappe in giro per la Piana di Gioia Tauro con
esibizioni di clown, giocolieri, acrobati e personaggi dei cartoni animati, chiusa con il rammarico
evidenziato in una nota stampa dal responsabile dello spettacolo Diego Cussadiè.
"Non finiremo mai - scrive Cussadiè - di ringraziare il sindaco Giuseppe Ranuccio per la disponibilità, la praticità, l'accoglienza dataci. Con grande semplicità e rispetto del nostro lavoro, con protocollo 20822 del 17 ottobre ci faceva autorizzare all' occupazione di circa 70 mq in piazza I Maggio dalle 17 alle 19.30 del 22 ottobre per effettuare uno spettacolo all'aperto. Nonostante ciò, recatici sul luogo trovavamo la piazza piena di veicoli. Grazie alla collaborazione di tanti cittadini riuscivamo a recuperare quei mq assegnatici.
Dopo aver montato regolarmente e prima della fine dello spettacolo mentre ringraziavo il sindaco, tutta l'amministrazione, tutta la città per la vera disponibilità ed accoglienza, contemporaneamente alcuni dei miei collaboratori mi esibivano una serie di verbali che ci erano stati incredibilmente fatti nella circostanza dalla Polizia locale contestando l'art.41: sosta in zona a traffico limitato privo di autorizzazioni."
Il responsabile dello spettacolo chiosa: "Un fatto del genere non ci era mai capitato prima, semplicemente paradossale, umiliante e mortificante per chi con grande correttezza, rispetto, sacrifici rappresenta tali spettacoli in tutta Italia".
Sulla questione, il Comando di Polizia locale di Palmi ha chiarito l'assenza di richieste di autorizzazione per sosta di veicoli in deroga ad una zona che nei festivi è caratterizzata dal traffico limitato. Nessuna lista di automezzi da autorizzare, nessun "pass" è stato quindi rilasciato.
Il comandante Managò evidenzia come tutti siano stati trattati allo stesso modo compresi quei cittadini che avevano lasciato, pur non potendo, in piazza la loro autovettura finendo per essere multati.

Dalla Gazzetta Del Sud del 01/11/2017


Nessun commento