Breaking News

No alla deportazione degli animali dai circhi

Roma – Riceviamo e pubblichiamo – “No alla deportazione degli animali dai circhi”.

Lo affermano Vittorio Sgarbi e Carlo Giovanardi da sempre difensori di della secolare tradizione circense.

Sgarbi e Giovanardi fanno riferimento all’annuncio, tramite Facebook, del ministro dei Beni culturali, il pentastellato Alberto Bonisoli, dell’imminente decisione di trasferire gli animali dai circhi “in luoghi idonei” dove “possano trascorrere il resto della loro vita nel miglior modo possibile”.

“Il ministro – continuano Sgarbi e Giovanardi – evidentemente ignora che i più prestigiosi esperti mondiali di benessere animale hanno sbugiardato in Senato a Roma le bugie degli animalisti spiegando che gli animali nei circhi godono di un ottimo trattamento”.

Invitiamo i lavoratori dei circhi – concludono – a chiedere la solidarietà del foltissimo pubblico che frequenta in tutta Italia i circhi durante le feste natalizie contro una decisione che decreterebbe la fine delle attività circensi e una incomprensibile accanimento verso animali certamente più controllati, curati e seguiti, di quei milioni di loro “colleghi” che gli italiani detengono legittimamente nelle loro case e nei loro appartamenti”.