Breaking News

header ads

Circo Monti. Il circo svizzero che va a gonfie vele con la diversificazione

Come si fa a mantenere viva un'azienda tradizionale in un mondo moderno? 
Il circo svizzero Monti non si affida a numeri acrobatici o esibizioni di animali, per i ricavi, 
bensì a un business-plan versatile


Un pagliaccio, in arte "Clown Monti", ha fondato un circo speciale nel 1984: invece che su numeri spettacolari, ha puntato produzioni poetiche. Nel 1985, il "circo poetico e decorativo" inizia la sua prima stagione.

Da un anno il Circo Monti possiede una nuova tenda, senza pali al centro. Due archi supportano la tenda dall'esterno. Ciò permette di guadagna spazio per la pista del circo e di avere una buona visuale da tutti i punti.

D'altra parte, il Circo Monti ha fatto di questo tipo di tenda una fonte di introiti, grazie al noleggio per grandi eventi culturali e festival musicali. Durante tutto l'anno, ne affitta più di 45 di varie dimensioni, colori e forme. L'azienda offre l'infrastruttura e l'installazione di tende per eventi ed è una delle maggiori fornitrici di servizi circensi in Europa.

Il Circo Monti possiede sei camion, tre trattori, due semirimorchi, nove furgoni e oltre 30 roulotte. Per garantire che la tenda sia montata perfettamente e che tutto l'allestimento sia corretto, è necessario un coordinamento preciso.

Durante la stagione, sul posto ci sono 65 dipendenti. Tutto il personale –artisti compresi – aiutano a montare e smontare la tenda, a posare le linee elettriche e idriche e a disporre in cerchio i carrozzoni. L'atmosfera è amichevole e collegiale. Tutti partecipano ai lavori.

L'azienda di famiglia è diretta da Christoph Muntwyler, figlio del Clown Monti. Ogni anno, per la tournée sono assunti artisti da tutto il mondo. Una regia esterna collega i singoli numeri in modo da formare un'opera completa. Le prove durano otto settimane e si svolgono nei nuovi quartieri invernali. Il circo è accompagnato dal vivo da una band composta appositamente per l'occasione.

Fino al 2004, uno spettacolo di cavalli di Niklaus Muntwyler era parte integrante del programma. Il Circo Monti non ha mai portato con sé animali esotici. Nell'arena comparivano invece animali domestici come capre svizzere, asini, pecore, oche, anatre, polli e porcellini d'India. Dalla stagione 2011 non viene più utilizzato alcun animale.

La terza fonte di reddito del Circo Monti combina divertimento e gastronomia. Durante i mesi freddi, nel quartiere invernale ha luogo il Monti Varieté, una combinazione di catering, musica e spettacolo artistico. In questo modo, durante il periodo di magra la società circense può generare reddito tramite eventi aziendali. Durante la tournée, Monti propone cene di lavoro seguite da una visita al circo e settimane di vacanze in un carro da circo.

Nel 2019 il programmaLink esterno si svolge all'insegna del motto "giorno di festa" e inscena una fiera annuale. Il tour inizia il 9 agosto a Wohlen, nel cantone di Argovia.