Principato di Monaco: preghiera per l’unità dei cristiani sulla pista del Festival internazionale del circo. Il saluto del vescovo Barsi


Montecarlo accoglie per la 44ª volta il Festival internazionale del circo, che si apre domani, e nell’Espace Fontvieille tornerà la celebrazione ecumenica che per la diciannovesima volta si svolgerà sulla pista del circo, nel quadro della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. 
A partecipare saranno invitati “artisti del Festival e leader delle comunità cristiane, nonché coristi e fanfare della Compagnie dei Carabinieri di sua altezza il Principe”, spiega il sito della diocesi di Montecarlo. 
“Questo incontro vede ogni anno aumentare il suo numero di fedeli, conquistato dall’originalità di questa cerimonia e dalla qualità di questa serata di preghiera”. Sarà l’ultima celebrazione ecumenica co-presieduta dall’arcivescovo Bernard Barsi (nella foto), dal momento che, informa sempre il sito della diocesi, l’arcivescovo si prepara a salutare la diocesi. Ciò avverrà “in occasione della messa della Santa devota”, patrona della famiglia principesca, dell’arcidiocesi e del principato: lunedì 27 gennaio nella cattedrale di Monaco, ci sarà la consueta celebrazione solenne in cui “il vescovo Bernard Barsi saluterà la diocesi e ringrazierà per i benefici ricevuti da Dio durante il suo episcopato”. Mons Barsi, classe 1942, è stato nominato arcivescovo di Monaco da Giovanni Paolo II nel 2000.