NOTIZIE RECENTI

Grande soddisfazione per il regista veronese Giarola al Circo Nikulin di Mosca con il suo show "Fantastika"

La storia di un clown nel paese delle meraviglie. Nel cast la famiglia Togni con numeri straordinari


Non nasconde la soddisfazione e l'orgoglio, Antonio Giarola, dopo il debutto del suo nuovo spettacolo "Fantastika" al Circo Nikulin di Mosca.
Il regista veronese, un nome mondiale del circo e del teatro equestre, ha ricevuto oltre agli applausi del pubblico, anche i complimenti dell'Ambasciatore a Mosca Pasquale Terracciano, che ha voluto assistere allo show per la grande presenza italiana nella produzione.
Uno show che mostra tutta l'eccellenza itmario Stendardi,aliana in un Paese in cui il circo è considerato vera arte, al pari del teatro e del balletto, e in uno dei circhi stabili più importanti del mondo, dove resterà in cartellone fino a fine Agosto.
Ispirato al mondo della fantasia e delle fiabe, con la storia di un clown nel paese delle meraviglie come Alice, lo spettacolo è interamente scritto e diretto da Antonio Giarola, ha la colonna sonora di 
Mario Stendardi, le coreografie di Elena Grossule e i costumi di Renato Gastaldelli.
Ma anche il cast ha una forte presenza italiana con la famiglia di Flavio Togni al completo, a cui è affidata tutta la cavalleria (21 cavalli in libertà e 6 cavalli nell'Alta Scuola) e il numero di tigri presentato con grande successo da Bruno Togni, figlio di Flavio. Inoltre sono italiani anche il clown protagonista Davis Vassallo, e il verticalista Cristopher Togni, cugino degli altri Togni presenti. Per il resto la compagnia è composta dagli artisti russi del Nikulin e internazionali.
Il direttore generale Maxim Nihulin, ha condiviso con entusiasmo l'idea di Giarola di circo quale luogo della fantasia.
"Novalis ha scritto - afferma Giarola - che se avessimo una Fantastica, oltre che una Logica, sarebbe scoperta l'arte di inventare; ebbene, per estensione mi piace pensare al termine "fantastica" non solo come materia della fantasia ma appunto quale luogo incantato deputato alla fantasia, dove tutto è possibile, come recita il testo di una canzone che ho scritto per questo spettacolo; è possibile volare, parlare con gli animali e compiere acrobazie, e camminare a testa in giù come la strega nel numero di upside down."
Flavio Togni, domatore tra i più prestigiosi al mondo per aver vinto al Festival di MonteCarlo tre clown d'argento e un clown d'oro, già vedette in Usa al Ringling Bros, and Barnum & Bailey Circus, alla sua prima esperienza in Russia afferma: "Sono orgoglioso di partecipare al nuovo lavoro di Giarola con cui già avevo lavorato in "White", un esperimento di circo e poesia affascinante."

Di Daniela Bruna Adami
Fonte L'Arena