NOTIZIE RECENTI

I circhi in difficoltà per i coronavirus, ma resiste la voglia di donare serenità.


Quello dello spettacolo viaggiante è un mondo composito fatto di tendoni multicolori e di sfavillanti luminarie. Sono almeno 5mila in Italia le imprese del settore circense e dei giostrai, per un totale di circa 20mila addetti. Si tratta di imprese spesso a conduzione familiare, la cui storia accompagna spesso da secoli quella italiana e in molti casi quella europea. L'emergenza sanitaria ha masso in ginocchio anche loro: gli spettacoli annullati e la mobilità - che è il cuore della loro attività - sospesa. Persone abituate a percorrere le nostre strade in lungo e in largo per la penisola, rese stanziali dalla pandemia. 10 milioni di euro è la cifra della salvezza per il settore circense, tanto è stato chiesto al ministro Franceschini, ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo. Eppure, nonostante le difficoltà il mondo del circo si è offerto di offrire gratuitamente la propria arte alle reti del servizio pubblico per continuare ad allietare il proprio affezionato pubblico anche in tempo di pandemia.

Ospite del programma:
Antonio Buccioni, presidente dell'Ente Nazionale Circhi
In questa puntata parliamo anche dell'impegno del personale medico che nei vari ospedali si adopera senza sosta per fare fronte all'emergenza sanitaria. Lo facciamo attraverso la testimonianza di Luca Lorini, direttore del Dipartimento di Emergenza, Urgenza e Terapia Intensiva dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, la città più colpita dal virus con centinaia di morti. Non siamo eroi, sottolinea Lorini, ma persone che con passione fanno da sempre questo lavoro. Intanto a Bergamo, da ieri, è iniziata la fase operativa del presidio ospedaliero alla Fiera di Bergamo, allestito dagli alpini che ne hanno anche il coordinamento, dove sono stati trasferiti i primi quattro pazienti dall’ospedale cittadino. Nei padiglioni opererà anche lo staff medico e sanitario di Emergency e il contingente militare russo. Al microfono di Luca Collodi, il direttore di Terapia Intensiva dell’ospedale di Bergamo, Luca Lorini.
Ospite del programma:

Luca Lorini, direttore del Dipartimento di Emergenza, Urgenza e Terapia Intensiva dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo

Per ascoltare l'intervista integrale condotta da Stefano Leszczynski CLICCA QUI

Nessun commento