NOTIZIE RECENTI

Il Circo Knie ripartirà in tournée a settembre

La prima è prevista il 4 settembre a Berna - La rinuncia agli spettacoli in Svizzera italiana e romanda? «Una decisione sofferta ma necessaria, speriamo che il pubblico 
dimostri comprensione»



Dopo gli ultimi sviluppi concernenti l’allentamento dei provvedimenti da parte delle autorità, il Circo KNIE ha deciso di fare partire la sua tournée 2020 a settembre.

Con un ritardo di 5 mesi e mezzo sul programma iniziale, la Prima si terrà il 4 settembre 2020 a Berna. La tournée abbreviata attraverserà unicamente la Svizzera tedesca. Le circostanze costringono pertanto a rinunciare a spettacoli nella Svizzera romanda e in Ticino. L’avvio della prevendita per la tournée è previsto per la fine di luglio.

Il tanto atteso momento è arrivato - c'è una buona notizia per il fedele pubblico svizzero tedesco. La direzione del Circo KNIE ha deciso che il 4 settembre 2020 partirà la tournée abbreviata ma unicamente nella Svizzera tedesca. Il programma è pronto da tempo e tutti gli artisti non vedono l’ora di portare in scena le loro prestazioni. Il tour prevede le seguenti 12 città: Berna, Langenthal, Thun, Aarau, Buchs, Coira, Zurigo, San Gallo, Wil, Rapperswil, Zugo e Lucerna. «In questo momento così particolare il Circo KNIE ha dovuto, a malincuore, prendere la decisione di cancellare tutti gli spettacoli previsti nella Svizzera romanda e nel Ticino. Si tratta di una decisione molto sofferta ma indispensabile per pianificare in maniera efficace la tournée abbreviata in considerazione dei necessari tempi di spostamento. La famiglia Knie spera che il pubblico svizzero francese e ticinese dimostri comprensione per le decisioni prese in un momento così particolare e non vede l'ora di accoglierlo nuovamente l'anno prossimo», si legge in un comunicato stampa.

Programma della tournée:
Berna, 4 - 20 settembre 2020
Langenthal, 22/23 settembre 2020
Thun, 25 - 27 settembre 2020
Aarau, 30 settembre al 4 ottobre 2020
Buchs, 6/7 ottobre 2020
Coira, 9 - 11 ottobre 2020
Zurigo, a partire dal 14 ottobre 2020
San Gallo, 10 - 18 novembre 2020
Wil (SG), 20 - 22 novembre 2020
Rapperswil, 25 – 29 novembre 2020
Zugo, 4 – 6 dicembre 2020
Lucerna, 9 – 31 dicembre 2020

L’avvio della prevendita è previsto per la fine di luglio.
Per cui tutti i biglietti già acquistati possono essere restituiti con effetto immediato.

Annullamenti e rimborsi
L'elaborazione dei rimborsi di decine di migliaia di biglietti rappresenta una notevole sfida e comporta un enorme dispendio amministrativo sia per il Circo KNIE che per Ticketcorner. Tutto ciò può essere gestito solo con il supporto di fornitori di servizi esterni. Il Circo KNIE conta sulla comprensione dei clienti per la necessità di dovere detrarre una tassa forfettaria di CHF 5 su ogni biglietto. Questo importo non è destinato al Circo KNIE bensì al nostro partner di distribuzione Ticketcorner, che riceverà la quota di CHF 5 per gli elevati costi di cancellazione.
L'associazione di categoria degli organizzatori professionali svizzeri di concerti, show e festival (SMPA), nonché di diversi importanti attori del panorama svizzero degli eventi e dello spettacolo, tra cui il Circo KNIE, sottolinea che in passato, come gesto di buona volontà nei confronti del pubblico, i costi degli annullamenti erano interamente a carico degli organizzatori e delle organizzazioni di biglietti. Questo non è più possibile a causa dell’elevato numero di cancellazioni dovuto al divieto di eventi emanato dalle autorità.
«La famiglia KNIE - si legge infine nella nota - desidera ringraziare sinceramente il pubblico per la sua fedeltà in questo difficile momento, per le innumerevoli parole di conforto e i gesti generosi ricevuti come incoraggiamento. È stata una grande conferma di stima e un supporto preziosissimo da parte di partner, media, clienti e autorità, ricevuti in un periodo molto difficile e impegnativo. La famiglia Knie si augura che dal 4 settembre 2020 si ritorni a riunirsi sotto la tenda da circo con l’entusiasmo di sempre e in buona salute e godersi i momenti magici dello spettacolo. Non vediamo l’ora di iniziare poiché l’applauso del pubblico è mancato moltissimo».

Nessun commento