NOTIZIE RECENTI

Così anche il circo può ripartire. Il debutto a Rosolina

Lo spettacolo viaggiante era rimasto bloccato a Rovigo per tutto il lockdown ricevendo la solidarietà del Polesine che aveva aiutato gli artisti e gli animali

Il circo Busnelli Niuman, dopo tre mesi di forzata fermata causa il coronavirus a Rovigo, città che ha aiutato, con donazioni alimentari, i componenti a sopravvivere in questo periodo senza spettacoli, arriva per la prima volta al lido di Rosolina Mare, nella zona parcheggio dei bagni dal Moro, a due passi da piazza San Giorgio.
Debutta lunedì 6 luglio alle 21.30, con un nuovo e rinnovato spettacolo. Con struttura senza tendone, a cielo aperto, il grande complesso della famiglia italiana Busnelli, circensi da generazioni, sosterrà nella località balneare sino a domenica 19 luglio spettacoli costanti, tutte le sere con inizio alle 21.30.

La manifestazione gode del patrocinio dell’amministrazione comunale, che in questo modo sta aiutando la compagnia viaggiante a ripartire.

Il circo, la storia i suoi personaggi, un amarcord d’altri tempi. Storie di vita, emozioni e passioni che si fondono sin dalla notte dei tempi. Quella vita che appartiene anche alla storia dei Busnelli. E’ un circo fortemente di tradizione, con spazio a giovanissimi artisti internazionali, specie le sorelle Stojcic, Teresa all’hola hop e Stefany alle cinghie aeree, Taylor Curatola nel pola dance e Sharin Monni nel contorsionismo aereo. Di casa Busnelli i fratelli David, Angel ed Elisabeth, diplomati all’accademia circense di Cesenatico, tra giocolerie, antipodismi, trapezio ed equilibrismi. Particolare la grande presenza di Erik Niemen, artista poliedrico sul filo d’acciaio, premiato in numerosi festival internazionali, tra i più noti quello di Montecarlo. Niemen provviene dal Krone, circo tedesco tra i più celebri del mondo. Alle esibizioni anche la parata esotica con cammelli, lama e zebra, cavallini pony, animali da fattoria ed in esclusiva i bellissimi cani dalmata che impersoneranno “La carica dei 101” tratta dall’omonimo film. Non manca il simpaticissimo clown Arcangelo Busnelli, in arte “Banana”.

                                         Fonte Polesine24

Nessun commento