NOTIZIE RECENTI

Giampaolo Maltese alla 21^ edizione dell'International Festival Circus of Italy


Oggi andremo alla scoperta di un grande personaggio del mondo circense, prossimo a partecipare alla 21^ edizione dell'International Festival Circus of Italy... Giampaolo Maltese, attualmente in Sicilia con la compagnia del Circo Greca Orfei della famiglia Mavilla.

Chi è Giampaolo Maltese?
"Tanti mi conoscono e tanti altri per sentito dire o perché grazie ai social oggi si ha più visibilità, permettendo di far parlare di se. Ho sempre vissuto la mia esperienza lavorativa con determinazione e passione, pensando che prima o poi i sacrifici possano ripagare. Tutto sta nel crederci e fare il possibile affinché i sogni possano avverarsi. Lavorare nel circo era il mio sogno da bambino, poterlo fare con dei ruoli propri ha reso il tutto più interessante, e adesso a 34 anni avere delle ambizioni è un modo per stimolare la propria creatività e poter dire "ci sono anch'io". Ho avuto modo di assistere a varie edizioni del festival, gustando non solo gli spettacoli in programma, ma tutto quanto è collaterale al festival, per un appassionato del genere, appuntamento imperdibile. Sognavo ad occhi aperti, assistendo a numeri che oggi giorno è quasi impossibile trovare in un complesso itinerante,soprattutto in Italia. Chissà se un giorno ci sarò anch'io in quella pista..."

Parlaci della tua partecipazione al Festival di Latina...
"... Un pensiero che ogni anno, andava sempre più a maturare, ma che non sentendomi pronto accantonavo sempre per permettere alla mia disciplina di fare ancora esperienza. Deciso nel provare a candidarmi, iniziai a mandare video all'organizzazione del festival, nel corso delle ultime edizioni, ed eccomi qui, finalmente si è presentata l'occasione che tanto aspettavo, quella di mettermi alla prova con me stesso, ma soprattutto con gli altri, artisti italiani che non hanno niente da imparare dai colleghi degli altri paesi. 


Emozionato per il festival?. 
"...Se dicessi di no, direi una bugia; l'emozione c'è, ma nello stesso tempo una grande voglia di esibirmi in questa ambitissima pista, e dimostrare a chi viene a vederci e sostenerci, che il circo italiano avrà un futuro..."

Dacci un'anteprima, se puoi, riguardante la tua esibizione.
"... All'interno del festival non farò altro che quello che faccio ogni sera ad ogni spettacolo, dare voce ad una figura inanimata. Un pupazzo fatto di tessuto, lattice e piume, lo stesso che mi accompagna dal primo giorno che ho fatto la scelta di intraprendere questa professione, e che tanta fortuna mi ha portato. L'arte della ventriloquia, un modo di fare spettacolo che trovo incredibilmente affascinante e "magico" agli occhi del pubblico. In poche parole, al festival, vestirò il ruolo di (ventriloquo). Questa kermesse la sto prendendo come un arricchimento del mio bagaglio artistico, una grande opportunità, sicuramente la più importante da quando faccio questo mestiere. So per certo che in vent'anni di festival vi è stato un solo ventriloquo, del quale sono stato sempre uno stimatore e ammiratore, seppur essendo stato guest star e quindi fuori concorso, è una grande sfida esibirmi dopo le sue due partecipazioni al festival. Spero comunque di dare una buona impressione e di farvi fare una sana risata, in un periodo purtroppo buio per il mondo intero..."

"Colgo l'occasione per ringraziare Fabio Montico e la famiglia tutta, che nonostante le problematiche in corso e le restrizioni, sta portando avanti con orgoglio e tanto coraggio una realtà che tanto lustro ha dato al mondo circense, dando la possibilità a tanti artisti italiani di vivere e realizzare i propri sogni..."

Lo staff di Passione Circo ti augura un grande in bocca al lupo!


Nessun commento