NOTIZIE RECENTI

A Latina l'Ente Nazionale Circhi premia Marchetti, la Sicilia modello da seguire

Latina non è stato soltanto il 21° Festival del Circo d'Italia, evento in grado di far ritrovare unità fra gli artisti e sgorgare entusiasmo da ogni poro, ma ha anche prodotto il trionfo della Sicilia. Sotto tutti i punti di vista. Innanzitutto la presenza massiccia di artisti che si esibiscono nei circhi che stanno attraversando l'Isola, poi i trionfi fra essi di Nicholas Errani 8 (oro), Sara Mateva (argento) e 'Principino' Gabriel Dell'Acqua, le apprezzate performances di Giampaolo Maltese Ventriloquist e Lijuba Medini ma anche la premazione di un modello di solidarietà partito dalla regione siciliana nel periodo del lock-down Nell'ambito del premio "Pista Tricolore", assegnato dall'Ente Nazionale Circhi ai migliori artisti delle varie discipline ma anche a direttori e stampa, un Premio Speciale è stato consegnato a Marcello Marchetti, clown bianco e infaticabile public relations man nei circhi siciliani, adesso al 'Greca Orfei'. Premio Speciale alla migliore collaborazione, si legge nella targa consegnata a Marcello Marchetti. E' stato lui, durante il lock-down che stava procurando notevoli problemi di sopravvivenza alla gente dei circhi e soprattutto agli animali, a fare da 'trait d'union' tra i sei complessi presenti in Sicilia e, di concerto con l'ENC, a riuscire ad attivare Caritas, Migrantes e soprattutto la Coldiretti. La bontà dell'idea e il fervente operare di Marchetti sono stati poi seguiti nelle altre regioni d'Italia che, in questa maniera, sono riusiciti ad alleviare la crisi. Con Marchetti, ringraziato da tutto il mondo circense per la sua tenacia nell'allestire la rete di aiuti, sono state premiate, dal presidente dell'ENC, Antonio Buccioni, altre due persone che durante il bruttissimo periodo del blocco si sono rese disponibili per collaborare con lo stesso Ente e con la maggior parte dei circhi. Il riconsocimento è andato anche a Don Mirko Dalla Torre (fondazione Migrantes della CEI) e Luigi Albieri del direttivo nazionale di Coldiretti.


Di Pietro Messana 

Nessun commento