NOTIZIE RECENTI

Giovane ragazzo, grande uomo. Sorride nonostante fortissimo dolore

Il Festival del Circo d’Italia, con una ventunesima edizione tutta italiana ma di elevatissimo livello, ha avuto tutti gli ingredienti che fanno, di quello circense, un mondo affascinante ma pieno anche di difficoltà e di rischi. La kermesse organizzata dalla famiglia Montico non è stata da meno e, per ‘certificare’ quanto fare l’artista sia anche pericoloso, ha avuto un incidente, per fortuna non gravissimo, ma che ha tolto un protagonista alle due giornate finali. Vinicio Ugo Togni Canestrelli, figlio di Vinicio e Daniela Milla, nipote della ‘mitica’ Lidia, cresciuto fra quei cavalli che hanno da sempre rappresentato la grande passione del padre, nello spettacolo di sabato sera è incappato in un dolorosissimo infortunio. A numero finito, quando il ‘passo a due’ era già stato completato, è saltato dal cavallo sulla pista non accorgendosi però che era in quella parte del ‘’magico cerchio’ che produce una leggera salita prima di arrivare ai panneau. Atterraggio poco composto e frattura netta della tibia. Il giovane, nonostante i suoi soli 15 anni, ha cercato di essere professionale al massimo ed a sorridere come si fa sempre nei circhi anche quando ci si fa male. Non è però riuscito a muoversi ed è stato portato fuori dalla pista con una sedia. Una vera disdetta, da mesi e mesi, aveva messo su il numero con la sorella Giorgia cercando di perfezionarlo proprio in vista di Latina. Aveva anche imparato a ‘mandare’ i cavalli in libertà. L’incidente a Vinicio Jr ha ‘costretto’ papà Vinicio a ritornare in pista proprio per il numero dei cavalli in libertà. Con quale risultato? Lunga e sostanziosa standing ovation. Alla fine ‘Vinni’, assieme alla sorella Giorgia, i suoi bei premi li ha presi, anche il ‘Latina d’Argento Junior’. Ha soli 15 anni e già una passione infinita verso i cavalli. Il padre ha rinfoltito le scuderie del circo di famiglia anche per lui e per la sorella a cominciare dai nuovi splendidi cavalli utilizzati per il ‘passo a due’. Vinicio Ugo, in arte Vinicio Togni Canestrelli JR, è stato anche capace di non urlare, al momento del trauma che gli ha fratturato la tibia, trattenendo le lacrime. Bravo ‘Vinni’, hai avuto davvero tanta forza e capacità di sopportare il dolore. La tua giovane età ti consentirà di gettare via prestissimo le stampelle e di riprendere a cavalcare non soltanto i cavalli ma le varie esperienze della vita.

Di Pietro Messana 



Nessun commento