NOTIZIE RECENTI

Il Comune sul no allo spettacolo natalizio del Circo delle Stelle: "Domanda presentata oltre i termini"


Non accenna a fermarsi la querelle tra il Comune di Asti e il Circo delle Stelle, dopo il no allo spettacolo di Natale che la compagnia sognava da mesi.

Sarebbe stato un modo per ringraziare chi durante la prima emergenza sanitaria non ha mai smesso di esserci, non ha mai chiesto nulla in cambio. Sarebbe stato uno spettacolo gratuito, per festeggiare tutti insieme il Natale.

L'Amministrazione, però, che in un primo momento aveva dichiarato di essere contraria alla manifestazione causa Covid 19 tramite l'assessore preposto Loretta Bologna, commenta così la scelta con una comunicazione ufficiale inviata anche all'Ente Nazionale Circhi, dopo la sua presa di posizione.

Fuori tempo massimo. Non solo Covid
"Le richieste per la concessione delle aree destinate all'installazione di circhi e spettacoli viaggianti devono pervenire all'Ufficio Protollo dell'Ente nel mese di dicembre dell'anno precedente a quello dell'effettivo impianto. La richiesta annota la data di presentazione del 18 maggio 2020, quindi ampiamente oltre i termini di presentazione", dichiara il sindaco di Asti, Maurizio Rasero.

Il primo cittadino spiega quindi che la risposta negativa non è stata data solo per motivi di sicurezza legati al Covid 19, ma anche per il fatto che non sarebbero stati rispettati da parte del Circo delle Stelle i termini di presentazione della domanda.

Risposta dopo 6 mesi
Pronta la replica di Bruno Niemen: "Sono in ritardo anche loro, che avrebbero dovuto rispondermi entro 30 giorni dalla mia richiesta, non sei mesi dopo. La verità è che la nostra richiesta non è stata proprio considerata. Il Comune si sta arrampicando sugli specchi dopo il duro intervento dell'Ente Nazionale Circhi a nostra difesa".

Nel 2021 il Circo ci sarà ancora?
"Se poi l'Amministrazione già sapeva del ritardo nella presentazione della domanda, per quale motivo mi ha ricevuto poco tempo fa? La loro motivazione non è valida e non mi interessa parlare di spettacoli per il 2021. Nel 2021 non so nemmeno se il nostro circo esisterà ancora", commenta amareggiato Niemen.

In piazza a Torino con i lavoratori dello spettacolo
Intanto il Circo delle Stelle venerdì scorso è sceso in piazza a Torino insieme ai lavoratori dello spettacolo, per chiedere aiuto al Governo, con più attenzione nei confronti dei circhi e delle compagnie itineranti. 



Di Elisabetta Testa

Nessun commento