NOTIZIE RECENTI

La famiglia circense dei Ferrandino ieri a "Cambio Moglie" su Canale 9 - La puntata

Nella puntata di ieri sera del programma, lo scambio è avvenuto tra la famiglia circense Ferrandino di Chieti e i Sorrentino, proprietari di un salone di bellezza a Castellabate.

Ieri sera, 26 novembre, è andata in onda alle 21.25 su NOVE la quarta puntata di Cambio Moglie. Il format, versione italiana dell’equivalente britannico Wife Swap, prevede che le mogli di due nuclei familiari con usi e abitudini differenti si scambino per una settimana. Il programma studia le reazioni e analizza le situazioni dei familiari e delle due mogli.

Una delle due famiglie coinvolte è più particolare del solito. Infatti, il nucleo familiare del Duo Ferrandino, composto da Marina Curci e Michele Ferrandino, fa parte del Circo Madagascar Maya Orfei. La loro è una famiglia molto unita, dalle forti radici circensi, che ha abitudini differenti da quelle di una famiglia più tradizionale. Marina e Michele hanno tre figli.

La Curci vivrà per una settimana con la famiglia Sorrentino di Castellabate, proprietaria di un salone di bellezza.

Cambio Moglie, la diretta

Viene introdotta la famiglia Sorrentino, composta da Lucrezia e Rino. “In paese facciamo tendenza, vengono da Milano per farsi fare i capelli da noi” affermano. “I nostri due figli sono il nostro orgoglio” proseguono. Sono sposati da più di 20 anni. “Sono tranquilla e pronta a tutto” afferma Lucrezia.

Poi, tocca ai Ferrandino, artisti circensi. “In pista succede di tutto, ma noi non ci arrendiamo: siamo artisti” dicono. “La nostra famiglia è molto unita, se succede qualcosa c’è sempre qualcuno pronto ad intervenire” proseguono. Anche i tre figli della coppia stanno studiando e allenandosi per diventare acrobati. “Io sono super gelosa” conclude Marina Ferrandino.

Appena capisce che vivrà una settimana in un Circo, Lucrezia Sorrentino vorrebbe subito tornare indietro. “Sarebbe stato meglio fare la contadina” dice.


L’esplorazione della casa e le regole

“Non ho mai vissuto in una Roulotte, non sono abituata” esordisce Lucrezia appena entrata nella sua nuova abitazione.

Vengono poi lette le rispettive “regole della casa”, e le mogli incontrano le rispettive famiglie. 

La famiglia Sorrentino parlando con Marina si preoccupa per l’incolumità di Lucrezia. “Andrà tutto bene” li rassicura Marina. Lucrezia, nel frattempo, spera di riuscire ad essere all’altezza dell’acrobatica Marina.

La mattina successiva Marina scopre che nel salone di bellezza “i rapporti familiari non esistono, anche se lavoriamo insieme ai figli. E’ più professionale” le viene detto. Ma per lei non ha senso. Invece, Lucrezia deve superare una prova di coraggio e fiducia, sospesa a diversi metri dal suolo, seduta in un cerchio mentre Michele “prende un caffè”.


L’addestramento circense di Lucrezia prosegue, e i figli della famiglia Ferrandino tentano di insegnarle alcuni trucchi di giocoleria. “Avevo tanti pregiudizi, devo ricredermi” dice Lucrezia.

A casa Sorrentino, intanto, Lucrezia critica il comportamento, a suo dire, poco professionale di Rino con le sue clienti. “Fai troppe moine” gli dice. E prova a conoscere meglio i figli di Rino e Lucrezia. Lucrezia, però, di giorno in giorno non riesce proprio a perdonare l’individualismo di Rino, il suo ritenersi “la star” del negozio. “Nel nome del negozio dovrebbe esserci anche il nome di Lucrezia” continua Marina.

Così, nel circo dei Ferrandino la nuova famiglia di Lucrezia cerca di metterla al centro del palcoscenico, per darle fiducia nelle sua capacità.


Le nuove regole di Lucrezia e Marina

“Questa famiglia deve capire che l’unione fa la forza” dice Marina. “Ci vuole anche un po’ di svago” afferma invece Lucrezia.

“Fidarsi e affidarsi è la prima regola. Poi si deve fare movimento tutti insieme” intima Marina. “Ho bisogno di dormire in un letto grande: andrò in albergo stanotte” dice invece Lucrezia. Poi Lucrezia rincara la dose: “In negozio dovete rimanere una famiglia. E tu Rino non puoi più fare il farfallone. Non ne hai bisogno, sei bravo comunque” dice. Lui accetta.

Lucrezia, invece, vorrebbe tagliare la treccia di Michele. “L’ho iniziata a far crescere quando è nato mio figlio” confessa. I figli Ferrandino sarebbero anche stati d’accordo con il taglio consigliato da Lucrezia. Ma Michele, spaventato dalla reazione di Marina, rifiuta categoricamente.

Nel tentativo di riunire la famiglia, Lucrezia impone ai Sorrentino di fare ginnastica tutti insieme. Poi, ha deciso di cambiare il nome stampato sulla vetrata del negozio: da “Rino” a “Sorrentino”. In questo modo, vuole includere tutti i membri della famiglia nella gestione del negozio. Tuttavia, a Rino la scelta non piace “Serve un leader, come il gallo in un pollaio” afferma.

L’incontro finale

“Sono persone stupende, mi hanno spronato e dato coraggio” esclama Lucrezia. “Rino mi ha aperto gli occhi sulla mia eccessiva gelosia” conclude invece Marina. “Alla fine si è domata” scherza Rino. Mentre Michele dichiara che “Lucrezia vive nell’ombra di Rino, dovrebbe emergere di più”.

Le coppie, poi, si incontrano per discutere i risultati dell’esperimento.

Subito dopo, è trasmessa in replica la terza puntata, andata in onda giovedì scorso: gli ordinatissimi Settembrini contro gli Ambrosetti.

Se ti sei perso la puntata, per rivederla CLICCA QUI


Fonte www.maridacaterini.it del 26/11/2020

Nessun commento