NOTIZIE RECENTI

San Michele Salentino, il Covid blocca il circo: "Servono beni di prima necessità e cibo"

 San Michele Salentino, il Covid blocca il circo: "Servono beni di prima necessità e cibo"

“Il Circo è in difficoltà, le persone che ci lavorano e gli animali hanno bisogno di beni di prima necessità e cibo,  serve aiuto”. A lanciare l’appello è don Pino Nigro vice parroco della chiesa di San Michele Arcangelo a San Michele Salentino, in nome della Caritas locale. 

Come è noto l’ultimo Dpcm del Governo emanato per contenere la diffusione del coronavirus ha sospeso anche le attività circensi. Il Circo Amedeo Orfei è bloccato a San Michele Salentino da domenica 25 ottobre. Lo spettacolo doveva andare in scena fino a lunedì 26 (dal 23). Ma ora è tutto fermo e sia le persone che gli animali sono in sofferenza. Anche il comune di San Michele attraverso la pagina Facebook ha condiviso l’appello del parroco. 

“Carissimi amici sanmichelani, in questo momento difficile per tutti la nostra comunità cittadina è chiamata ad aiutare una situazione di emergenza impellente.  Gli amici del circo purtroppo sono rimasti bloccati nel nostro comune a causa del Dpcm di domenica 25 ottobre (sospensione di tutte le attività circensi)”. 

“È una situazione drammatica, la Caritas parrocchiale si sta mobilitando per aiutarli in tutti i modi.  Ora ci serve l'aiuto di tutti. Oltre alle tante persone, loro curano tantissimi animali. Dobbiamo aiutarli. Serve urgentemente cibo per gli animali: fieno, scarti di verdura, frutta, pane, croccantini, etc. Per gli amici del circo invece sono necessari tutti i viveri di prima necessità”. 

“Per favore, chiunque stia leggendo questo post, anche dai paesi limitrofi, aiutiamoli, si tratta di una situazione drammatica. Ora tocca a noi mostrare la  generosità che ha sempre contraddistinto la nostra gente. Per informazioni:3273652216/333614 8141


Fonte www.brindisireport.it del 01/11/2020

Di Pa.Ba.

Nessun commento