NOTIZIE RECENTI

Marcello Marchetti: «Qualcuno ci spieghi perché dobbiamo rimanere chiusi»

«Il governatore Musumeci ci convochi e ci spieghi: perché siamo diventati zona gialla e i circhi continuano a restare chiusi, mentre i centri commerciali sono sempre stati aperti?».

L'appello arriva da Marcello Marchetti, delegato regionale dell'Ente Nazionale Circhi e di stanza con il circo "Greca Orfei" in un terreno privato in affitto nei pressi del Centro Sicilia.
Marchetti è molto arrabbiato: «Ci sono controsensi inauditi, secondo noi non è giusto essere trattati a pesci in faccia. Forse il Covid seleziona la clientela del circo, che si è adeguato alle norme anti contagio e noi tra l'altro abbiamo ridotto la capienza del tendone da 1200 a 200 persone, e non quella dei centri o altre situazioni commerciali dove, in un luogo chiuso, possono entrare anche più di mille persone? Stiamo cercando da giorni, invano, di metterci in contatto con il presidente Musumeci. Forse con un appello pubblico ci risponderà».
Il tendone del "Greca Orfei" è ormai chiuso da inizio novembre, con estrema dignità i 40 circensi del gruppo hanno chiesto aiuto per alimentare gli animali e sé stessi, «A oggi non abbiamo il mangime per gli struzzi - precisa Marchetti - fieno o verdure fresche, ma cerchiamo di andare avanti. L'unico modo che conosciamo è lavorare, non chiedere aiuti, che ci sono stati dati. Ridateci la dignità di guadagnarci da soli da vivere, i ristori nazionali per il nostro settore sono stati previsti, la richiesta dovrà essere fatta entro il 12 dicembre, ma chissà se e quando arriveranno».

Da La Sicilia
Di Maria Elena Quaiotti



Nessun commento