NOTIZIE RECENTI

Roma. Circo Lidia Togni: artisti e animali in grande sofferenza. La corsa alla solidarietà per aiutarli

Con la pandemia prolungata da coronavirus, anche il mondo dei circensi è entrato in profonda crisi

Gli artisti e gli animali  del famoso circo "Lidia Togni" della storica e rinomata famiglia, da circa un anno fermo su via Appia, tra Ciampino e Capannelle, al rientro da uno spettacolo a Modugno (Bari), sono in grande sofferenza. Ma sono in tanti che non resistono al fascino e alla bellezza delle tigri del Bengala, degli elefanti medio orientali, dei vatussi africani (grossi bovini con le corna molto grandi), dei simpatici lama (famosi per gli sputi), i cavalli arabi, gli splendidi cammelli e degli stessi artisti circensi disoccupati da molti mesi.

Così è scattata una vera e propria corsa alla solidarietà (indipendentemente dall'essere favorevoli o meno agli animali nel Circo) da Roma e provincia. Anche gli agenti della Polizia Locale- Roma Capitale, gli agenti della Polizia di Frontiera del vicino aeroporto e molti altri tramite contribuzioni volontarie, si sono dati da fare per aiutare queste persone e questi animali. Sono state fatte molte donazioni personali e alcune aziende di carne e di orticoltura di Roma e provincia continuano da molti mesi a fornire il cibo agli animali. Ma ogni giorno ci vogliono quintali di verdure, insalata, fieno, carote e soprattutto tantissimi kg di carne per i felini.


" Siamo fermi qui, da circa un anno - ha detto Vinicio Canestrelli, il direttore dello storico Circo "Lidia Togni " ed anche nipote della fondatrice - noi viviamo di spettacolo, gioco ed esibizioni, tra la gente, in pista, che è la nostra vita. Di questo passo però senza lavorare, il nostro Circo, così come tanti altri, sparirà. Qui tra Ciampino e Capannelle, su via Appia Nuova, siamo su un grosso terreno comunale (del comune di Roma) e stiamo ricevendo tanta solidarietà e donazioni da ditte private, dalle forze dell'ordine stesse e dai cittadini della zona. Ma se non riprenderemo presto a lavorare, rischiamo l'estinzione e di perdere il lavoro, sono circa 40 le persone, uomini, donne, ragazzi, ragazze, bambini, famiglie, che vivono di Circo, tutti delle nostre famiglie Canestrelli Togni. Anche i nostri amati animali rischiano di morire di fame ".

Per info e donazioni tel. 3247423407 

Fonte www.ilmamilio.it del 15/12/2020



Nessun commento